Nel 1983, Marjan Fratnik noto costruttore sloveno, ispirandosi ad una mosca dello svizzero Jules Fisher Rindlisbacher,  creò la F-Fly, quella che secondo me rimane una delle mosche più efficaci per la pesca di trote e temoli che si cibano in superfice.
L’unica variazione sulla mosca originale apportata da Marjan, fu la realizzazione del corpo con un leggero dubbing di pelo di topo muschiato al posto della sola seta di montaggio.
L’artificiale funziona egregiamente non solo nei fiumi sloveni, ma nelle acque di tutto il mondo ed in qualunque condizione di pesci  in attività superificiale. Il dressing originale non prevede particolari accorgimenti se non una o più piume di cul de canard di colore naturale ed un corpo esile realizzato come detto  con un tocco di dubbing di topo muschiato.
Se vuoi approfondire la costruzione di questa mosca e leggere il posto in maniera integrale puoi andare al blog: le mie mosche

Clicca qui per rimanere sempre aggiornato sulle novità di flystore.it